La opportunità per le aziende e i lavoratori appartenenti alle categorie protette

La Cooperativa Sociale Il Graticolato Scs offre un ampio ventaglio di opportunità alle aziende che intendono assolvere l’obbligo di assunzione dei lavoratori appartenenti alle categorie protette (ex Legge 68/99). Attraverso un servizio di consulenza personalizzata, grazie alla decennale esperienza in tale ambito, vengono individuate le soluzioni più idonee per rispondere alle specifiche esigenze di ogni realtà produttiva.
Negli anni scorsi, alle aziende del territorio sono state fatte le seguenti proposte:
Assunzione con inserimento formativo presso la Cooperativa Sociale Il Graticolato S.c.s. (Legge n. 68/99, art. 12): il lavoratore con disabilità è assunto dall’azienda ma viene ospitato all’interno della cooperativa, che in cambio riceve commesse di lavoro per una quota pari ai costi di gestione del lavoratore stesso.
Inserimento lavorativo presso la Cooperativa Sociale Il Graticolato Scs art. 14 D.Lgs. n. 276/03 (la cosiddetta “Legge Biagi”): le cooperative sociali possono assumere direttamente il lavoratore con disabilità al posto dell’azienda, in cambio del conferimento di commesse per il periodo di assunzione presso la cooperativa.
• Negli ultimi anni, alla luce delle recenti novità normative, alle aziende viene soprattutto proposto l’inserimento lavorativo presso la Cooperativa Sociale Il Graticolato Scs con successiva assunzione in azienda (Legge n.68/99, art. 12 bis): formula simile alle precedenti, nella quale però il datore di lavoro può alla fine assumere direttamente il lavoratore con disabilità con contratto a tempo indeterminato.

Visite: 103