LA GINESTRA TRASLOCA

Visite: 274

Mentre la maggior parte dei soci-lavoratori e degli utenti del Centro Paolo Sesto si gode le meritate ferie natalizie, un ardito plotone di impavidi lavoratori della Ginestra oggi ha dato inizio al trasloco della propria "ditta".

Dopo due anni di cantiere, dopo valanghe di carte e permessi, dopo che varie squadre di montatori hanno installato impianti tecnologici di tutti i tipi, dopo tutto questo, è giunto finalmente il momento di trasferire la Ginestra nel nuovo capannone appena costruito.

Sotto una pioggia che te la raccomando, con la voglia di chiudere l'anno e di voltare pagina, agli ordini miti e fermi di Leni Giacometti, Marco, Giorgio, Orietta e gli altri si sono tirati su le maniche e hanno cominciato a spostare ogni cosa dalla vecchia alla nuova sede.

Tavoli, armadi, scaffalature, banchi di lavoro, merci, utensili e tutto ciò che capitava a tiro, nel corso della giornata ha cambiato casa. L'obiettivo - entro domani sera - è di svuotare il vecchio laboratorio, per consentire a chi di dovere di pulire, ritinteggiare, sistemare e adattare il vecchio spazio al suo nuovo destino: diventare il terzo Centro Diurno accreditato dalla Regione Veneto per l'accoglienza quotidiana di trenta persone disabili e dei relativi operatori.

La Ginestra, quindi, si allarga. Seicento metri quadrati di superficie netta sono a disposizione del laboratorio vero e proprio, degli uffici, dei magazzini, dei servizi igienici e degli spogliatoi previsti dalle stringenti norme in materia di sicurezza e di adeguatezza degli ambienti di lavoro. Tali locali, a partire dai primi giorni di gennaio 2018, ospiteranno i circa trenta dipendenti della nostra cooperativa di lavoro.

Non ci resta che augurare loro buon lavoro, consapevoli che esso non mancherà !