L'ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO E' DI CASA AL CENTRO PAOLO SESTO

Visite: 269

Ultimi giorni dell'anno: tempo di bilanci. Tra le tante iniziative che hanno coinvolto il Centro Paolo Sesto nel 2017 vi è anche l'alternanza scuola-lavoro: una delle maggiori novità introdotte nella scuola secondaria superiore italiana. Si tratta di una metodologia didattica che permette agli studenti iscritti agli Istituti professionali, agli Istituti tecnici e ai Licei, di svolgere una parte del proprio percorso formativo presso un'impresa o un ente.

Rivolta agli studenti compresi tra i 15 e i 18 anni d'età, l'alternanza scuola-lavoro combina preparazione scolastica ed esperienze assistite sul posto di lavoro, al fine di far acquisire conoscenze, abilità e competenze utili allo sviluppo delle specifiche professionalità .

Tutto ciò ha coinvolto direttamente il Centro Paolo Sesto. Sono infatti sei le scuole superiori della provincia di Padova con le quali sono state nel frattempo firmate apposite convenzioni - in vista dell'accoglienza all'interno dei nostri spazi lavorativi dei loro alunni - che hanno prestato il loro servizio accanto agli operatori della Cooperativa Sociale Il Graticolato.

Istituto Nightingale di Castelfranco Veneto, Istituto Leonardo Da Vinci di Padova, Istituto Rolando da Piazzola di Piazzola sul Brenta, Liceo Newton di Camposampiero, Liceo Tito Lucrezio Caro di Cittadella, Liceo Tito Livio di Padova e Istituto Duca degli Abruzzi di Padova, nel corso dell'anno ci hanno mandato i propri allievi (alcuni normodotati, altri diversamente abili).

Ogni ragazzo è stato affiancato da un nostro tutor, che l'ha introdotto nella struttura, l'ha seguito nel periodo di permanenza (due settimane), ha svolto una fase di verifica finale e ha tenuto i rapporti con la scuola di provenienza, prima, durante e dopo la fase operativa. Sono una decina gli studenti che finora hanno approfittato di questa opportunità e le esperienze sin qui maturate sono state tutte positive.

Cosa ci guadagna il Centro Paolo Sesto da tutto ciò? Nulla. Solo la soddisfazione di offrire un contributo formativo ai giovani del territorio, l'auspicio che ciò contribuisca a farci conoscere e l'orgoglio di rappresentare una delle offerte di formazione indicate dalle singole scuole ai propri iscritti. Scusate se è poco!