VISITA DEL PREFETTO: I SALUTI DEL PRESIDENTE

Visite: 114
In occasione della visita del Prefetto di Padova al Centro Paolo Sesto, il Presidente Lodovico Nalon gli ha rivolto un saluto a nome dei presenti. Questo il testo integrale:

Eccellenza, a nome del Consiglio di Amministrazione mi onoro di darLe il benvenuto e di ringraziarLa per avere accettato con premurosa cordialità  di visitare il Centro Paolo Sesto, che ospita un importante servizio sociale rivolto a tante famiglie del territorio dell'Alta Padova. Famiglie sfortunate, famiglie che hanno il diritto di sentire lo Stato vicino.

La sua presenza è una garanzia e un conforto . Anche noi vogliamo sentire lo Stato amico, anzi vogliamo sentirci un segmento dello Stato attento ai bisogni degli ultimi e desiderosi di partecipare alla costruzione di un'Italia sempre migliore e più solidale. Desiderosi di dare parola a chi non ha voce, di correre per chi non può correre.

Visitando i vari laboratori vedrà  gli utenti impegnati nel lavoro, a fare ciò che un cittadino adulto e libero fa, perché solo il lavoro rende adulta la persona, la nobilita restituendo autonomia.

L'approccio educativo che distingue questo Centro è il lavoro, è prendersi cura con amore e competenza di ogni singolo ospite per restituire, per quanto possibile, il gusto della vita e per supportare le famiglie sostenendo situazioni particolarmente impegnative e amare. Per far sentire tutti CITTADINI con pari diritti.

Durante la visita le racconteremo la nostra storia" una storia di uomini e di donne normali, realisti, sognatori, impegnati in un'impresa che li ha arricchiti umanamente, che ha creato 90 posti di lavoro e ospita 120 utenti, 20 dei quali residenziali.

Una realtà  integrata nel territorio , che ha saputo costruire relazioni economiche e sociali con le imprese, con le scuole e con le realtà  del volontariato. Attenta all'inclusione delle nuove marginalità  sociali e che si fa interpellare dalle nuove frontiere: accoglienza di rifugiati in collaborazione con le Caritas delle Diocesi confinanti (Padova, Treviso, Venezia).

Una piccola goccia nel mare, che comunque ha risolto e ha sollevato dalla precarietà  cinque persone attraverso una proposta lavorativa e di conseguenza anche abitativa, risolta con l'appoggio della Cooperativa.

Do la Parola al Sindaco, che saluto e ringrazio per la presenza.

Ancora un GRAZIE riconoscente e BUONA VISITA!