GRAZIE PAOLO, ORA GODITI LA TUA MERITATA PENSIONE!

Visite: 126

 

Quarant'anni e passa di lavoro al servizio delle persone in difficoltà bastano e avanzano! È quello che parenti, amici e colleghi del Centro Paolo Sesto hanno pensato e ribadito più volte a Paolo Zampieron, in occasione di una toccante e partecipata cena di saluto per il traguardo appena raggiunto dell' agognata e meritata pensione.

Il nostro Paolo è stato - più di trent'anni orsono - uno dei primissimi operatori della Cooperativa Sociale Il Graticolato negli anni della sua fondazione. Poi sono seguiti lunghi anni di lavoro come grafico in un'altra realtà cooperativa della città di Padova, per poi tornare alle origini un paio di anni fa, sempre al Graticolato, ma come operatore delle comunità-alloggio del Centro Paolo Sesto.

Ambiti professionali diversi tra di loro, ma accomunati da una rara sensibilità per i bisogni delle persone disabili (anche con una significativa parentesi giovanile in Terra Santa), nei quali il "nostro Paolo" si è sempre fatto amare, rivelando passione per il suo lavoro, doti di dialogo e saggezza, tanto da farlo diventare anche negli ultimi anni a San Giorgio delle Pertiche un punto di riferimento imprescindibile per tanti giovani operatori e per altrettanti utenti, ai quali ha sempre dedicato attenzioni, parole e vicinanza.

Una sorta di fratello maggiore, di zio buono e affidabile, che ha lasciato il segno nel cuore e nelle menti di tutti noi. Questo e altro ancora hanno voluto far sapere a Paolo le centrotrenta persone che hanno sentito il desiderio di fargli festa qualche sera fa nella mensa del Graticolato, e questo, in particolare, hanno voluto dirgli il Presidente Lodovico Nalon, a nome del CdA, il responsabile delle comunità, Alberto Toniolo, a nome degli ex-colleghi, e Filippo, a nome dei tanti utenti che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

Grazie Paolo per il tuo sorriso, per la tua bontà, per la tua amicizia. Ora è giunto il momento di goderti la tua pensione, il tuo tempo libero e le tue amate montagne. Se poi, ogni tanto, ti venisse voglia di tornare a salutarci, ti aspettiamo a braccia aperte!